Come scegliere il materasso giusto per la tua schiena

By superadmin 2 anni ago
Home  /  Blog  /  Come scegliere il materasso giusto per la tua schiena
Scelta del materasso

Dormire bene dipende da innumerevoli fattori: lo stress, il ritmo di vita, il consumo di alcolici, tè e caffè, l’alimentazione.
Tuttavia, è scientificamente dimostrato che un buon “sistema letto” (materasso, rete e cuscino), se abbinato a una corretta postura, possa migliorare la qualità del sonno.

A priori, non esiste il materasso perfetto. Esiste, invece, il materasso giusto per ognuno di noi, a seconda dei gusti, esigenze e bisogni individuali.
La scelta del giusto letto per la tua schiena non è legata a una specifica marca o al prezzo elevato: dipende dalle necessità specifiche di ognuno di noi, che devono tener conto del tipo di costituzione fisica (longilinea, media o robusta), età, IMC (Indice di Massa Corporea), posizione in cui si dorme, presenza di allergie, roncopatie o patologie a carico dell’apparato muscolo scheletrico… senza dimenticare le preferenze personali.

I nostri consigli per la scelta del giusto materasso:

Il materasso ideale è tale quando è veramente ergonomico: cioè, quando sostiene in modo adeguato la colonna vertebrale nella sua conformazione naturale (che, in posizione supina, non è dritta, ma presenta una forma a “S”).

L’ergonomia, infatti, è la capacità del materasso di seguire adeguatamente le curve del corpo, distribuendo il peso su tutta l’area di contatto tra noi e il materasso.
Il buon materasso garantisce il giusto supporto ad ogni parte del corpo, mantenendo ogni vertebra nella sua posizione naturale. L’obiettivo? Evitare che le vertebre vengano sottoposte ad anomale compressioni o che si formino fastidiosi (e dannosi) punti di pressione, ovvero zone in cui il sangue non circola bene, privando la pelle di ossigeno e sostanze nutritive, come la vitaminica C.
Quando ciò avviene il nostro corpo reagisce, il sonno è disturbato e induce a cambiare di continuo posizione, facilitando il risveglio (e portando, alla lunga, stanchezza, sonnolenza e malessere).

MATERASSO IN LATTICE, MEMORY FOAM O MOLLE?

I materassi in Memory Foam sono realizzati con un materiale molto flessibile ed elastico in grado di automodellarsi al profilo del corpo adagiato, favorendo la distribuzione della pressione in modo uniforme e stimolando la circolazione sanguigna, soprattutto per chi si muove poco durante il sonno.

La tecnologia Memory Foam è stata studiata proprio per alleviare dolori e contrazioni muscolari perché i materassi con questo materiale sostengono il corpo senza comprimere, imprigionando il calore e trasmettendo, di conseguenza, una sensazione di caldo e tepore

 
(ideale per le persone freddolose o per chi vive in zone dove le temperature sono in genere molto basse).

I materassi in lattice, invece, elastici, resistenti ed ergonomici, sono ideali per i soggetti di corporatura leggera o che si rigirano molto spesso nel sonno. Il lattice presenta, inoltre, proprietà antibatteriche e antiallergiche: non crea né trattiene polvere: la scelta perfetta per chi soffre di allergie .
Infine, ci sono i materassi a molle. Si tratta di un modello che consente di mantenere la naturale curvatura della spina dorsale, dosando sapientemente ergonomia, rigidità e comfort. Le molle, soprattutto se insacchettate, aiutano a distribuire il peso corporeo lungo tutta la lunghezza del materasso, garantendo una buona areazione: questo tipo di materasso è infatti particolarmente adatto per chi suda molto o vive in zone molto calde in estate.
Come anticipato, tuttavia, la scelta finale non può che dipendere dalle esigenze individuali. Soprattutto, in caso di patologie a carico dell’apparato muscolo-scheletrico.
In questi casi, è preferibile richiedere un consulto medico (e solo successivamente procedere alla scelta del materasso e dei relativi accessori).

Il modello ideale combina comfort con una rigidità media, distribuendo il peso del corpo su tutto il materasso e offrendo il giusto sostegno alle curve della colonna vertebrale.
Un materasso troppo duro può costringere a una posizione scorretta e fastidiosa, comprimendo eccessivamente i tessuti e provocando dolore a collo e bacino; al contrario, un materasso troppo morbido (o cedevole) può non offrire il giusto sostegno.
Un modello di questo tipo (media durezza) è ideale per chi soffre di lombalgia o dolore cervicale, soprattutto se abbinato a un cuscino ortopedico in Memory Foam.

Specifiche patologie, tuttavia, possono influenzare la scelta, come in caso di soggetti che hanno subito interventi chirurgici: in questo caso, è consigliabile un materasso più morbido.

Anche la posizione in cui si dorme può influire sul tipo di materasso e rete ortopedica:

  • per chi dorme su un fianco, è consigliato un materasso più morbido in Memory Foam,
  • chi preferisce la posizione supina dovrebbe optare per un sostegno di media durezza in lattice o Memory Foam,
  • chi infine riposa a pancia in giù ha bisogno di un sostegno solido, onde evitare a fianchi e torace di sprofondare, provocando mal di schiena: l’ideale, in questo caso, è un materasso in lattice o a molle.

Per scoprire tutti i materassi della linea Simmons, richiedi la consulenza dei nostri esperti: ti aiuteranno a scegliere il materasso più giusto per le tue esigenze.
Affidati a chi ha esperienza e si occupa del benessere e della qualità del tuo riposo (noi lo facciamo da più di 60 anni!).

Category:
  Blog
this post was shared 0 times
 000
About

 superadmin

  (9 articles)